Omofobia: “Basta rinvii, la legge regionale contro l’omofobia deve approdare nell’aula del consiglio regionale umbro e finalmente essere approvata.”

“Il rinvio della discussione in consiglio regionale dell’Umbria della legge contro l’omofobia, a distanza di mesi dalla sua approvazione in commissione e dopo anni di tentativi falliti, lascia un po’ di amarezza. Sappiamo che il ritardo è dovuto ad una questione tecnica, non ad un problema politico e proprio per questo la sua immediata approvazione servirà a sgombrare il campo da qualunque strumentalizzazione. L’Umbria è da sempre in prima linea per il riconoscimento dei diritti civili e la legge contro l’omofobia è una delle battaglie che il Pd porta avanti da anni, nonché uno degli obiettivi del programma elettorale delle ultime elezioni regionali. Per questo condivido il rammarico delle associazioni Lgbt dell’Umbria, da anni impegnate nella lotta contro le discriminazioni con un lavoro svolto con competenza e in raccordo con le istituzioni. Mi auguro che il consiglio regionale riesca a mantenere l’impegno assunto nelle ultime ore per approvare il testo in Aula, perché un ulteriore ritardo sarebbe incomprensibile”. Lo scrive in una nota la senatrice umbra del Pd Valeria Cardinali.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi