Condivido in pieno le parole del garante Maria Pia Serlupini e ancora una volta rilevo che Perugia rischia una deriva pericolosa sul fronte dei diritti individuali che ci deve interrogare su “quale comunità vogliamo” per la nostra città. Nell’attesa di sapere come siano andate esattamente le cose, mi auguro ci sia una presa di posizione precisa da parte delle istituzioni scolastiche competenti, ma anche da parte dell’amministrazione comunale, sperando che non sia troppo distratta tra scie chimiche e sfilate in costume…. Per quanto mi riguarda, se necessario, presenterò un’interrogazione parlamentare al Ministro Giannini.

Leggi l’articolo su Gaypost

Leggi l’articolo relativo al caso su La Repubblica

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi